Su proposta del vicepresidente della Regione, Sergio Bolzonello, la Giunta ha approvato un regolamento che definisce i requisiti che devono avere le aree attrezzate per la sosta temporanea di autocaravan e caravan, in attuazione della “Disciplina delle politiche regionali nel settore turistico e dell’attrattività del territorio regionale” (legge 21 del 2016).

Questa nuova linea contributiva – spiega Bolzonello – si pone l’obiettivo di ampliare e migliorare le aree di sosta temporanea, al fine di consentire un loro maggior utilizzo da parte degli amanti di tale forma di turismo all’aria aperta, nel rispetto dell’ambiente ed evitando l’insorgere di fenomeni di sosta selvaggia“.

Sono previsti contributi in conto capitale per la realizzazione, la ristrutturazione o l’ampliamento delle aree attrezzate. Contributi che potranno coprire il 50 per cento della spesa ammissibile, con un massimo di 50 mila euro qualora la domanda sia presentata da un singolo Comune, ovvero di 75 mila euro in caso di domanda presentata da Comuni associati.