Coronavirus: nuovo ddl imprese nemmeno visto da alcun consigliere

«I pochi articoli a sostegno delle attività produttive, finalmente sono stati approvati dalla giunta dopo continui rinvii tutti interni alla maggioranza di centrodestra. Ora è tempo che l’Aula possa esaminare il provvedimento, capire cosa c’è ed eventualmente aumentarne la portata a favore delle imprese. L’urgenza di portare in Aula tra una manciata di giorni un ddl che nessuno in consiglio ha nemmeno visto non è spiegabile. Ci si concentri nel frattempo sul provvedimento della Giunta (che avrebbe bisogno di ulteriori correzioni) sui contributi a fondo perduto che devono ancora essere aperti, e si portino in Aula queste nuove misure fra una settimana, al termine del ddl omnibus, eventualmente anche come emendamenti all’omnibus stessa (in calendario dal 9 all’11 giugno), per avere così la possibilità di condivisione e valutazione».

Queste le mie dichiarazioni commentando l’annuncio dell’assessore alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, di un nuovo ddl che prevede ulteriori interventi a beneficio delle imprese in relazione alle conseguenze della pandemia.

«A oggi non ci è stato comunicato nulla riguardo al nuovo ddl licenziato nella seduta odierna della giunta. Da quanto si sa, ci sono alcune parti previste già nel ddl80, poi ritirato a causa dell’emergenza coronavirus, ma rimaniamo comunque in attesa di vedere questo provvedimento che va valutato in maniera seria. Per questo l’appello che rivolgiamo al presidente Fedriga è di riconsiderare i tempi e di posticipare di una settimana la sua discussione in Aula, in coda alla legge omnibus. Solo così si potrà garantire una base di condivisione come avvenuto in passato con gli altri provvedimenti a favore del mondo produttivo ed economico».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.