Economia: nuove gabbie alle imprese sono un danno per il sistema

«Le imprese vanno facilitate e non ostacolate con nuove gabbie, obblighi e vincoli che irrigidiscono il mercato del lavoro in primis. Pensare di trasportare i criteri della propaganda leghista anche sul mondo delle imprese è nocivo per tutto il sistema economico del Fvg che ha bisogno di essere attrattivo e competitivo». Queste le mie parole commentando le anticipazioni da parte della giunta regionale del contenuto della prossima legge omnibus che l’esecutivo sta elaborando.

«Premesso che un giudizio definitivo potrà essere dato solo quando avremo il testo di legge, da quello che sappiamo ora, non possiamo che esprimere preoccupazioni per una misura che anziché rendere attrattiva la nostra regione, la potrebbe rendere decisamente sgradita a nuovi insediamenti produttivi e addirittura portare alla fuga delle realtà che oggi vi operano. La direzione da prendere è esattamente opposta: aumentare l’attrattività nel mercato del lavoro a favore delle imprese regionali virtuose e quindi favorire l’arrivo di capitale umano qualificato». Il Fvg, continua Bolzonello, «ha dei problemi da risolvere che riguardano la scarsa capacità di attrarre capitale umano e di trattenerlo, oltre ad avere un livello di stipendi inferiore al media del nord. La misura annunciata dalla Giunta va esattamente nel senso opposto». Tra le criticità, il capogruppo dem sottolinea la fuga di giovani: «Se emigrano i giovani locali e non vengono compensati da altri giovani, oltre alla questione demografica di medio-lungo periodo si crea un problema di rigidità del mercato del lavoro già nel breve periodo. Inoltre, la ridotta capacità di fornire lavoro qualificato rende il territorio meno interessante per gli investimenti locali ed extra regionali».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.