Maltempo: il Gruppo Pd incontra gli operatori del comparto boschivo

Dopo il sopralluogo nei primi giorni seguenti alla forte ondata di maltempo che ha colpito il Friuli e la Carnia, il gruppo regionale del Pd, ritorna nelle zone colpite. Questa volta per un confronto diretto con gli operatori che operano nel comparto boschivo. L’incontro è fissato per lunedì 19 novembre alle 17.30 a Venzone, all’hotel Carnia. Saranno presenti i consiglieri del Gruppo Pd, dal capogruppo Sergio Bolzonello al consigliere eletto nel collegio dell’Alto Friuli, Enzo Marsilio. L’incontro è aperto al pubblico e parteciperanno anche le associazioni di categoria del mondo produttivo e agricolo, le amministrazioni comunali dell’area montana coinvolta, i dottori forestali, le segherie e le imprese di utilizzazione boschiva.

«Dopo aver visitato i luoghi devastati dal maltempo – dichiara Marsilio – e incontrato gli amministratori locali, i volontari e gli operatori che con molto impegno hanno garantito tutti i necessari primi interventi, è fondamentale dare un seguito e contribuire affinché la Regione dia tutte le risposte che il territorio e gli operatori attendono. Per questo motivo l’incontro che abbiamo fissato ha il fine di analizzare le problematiche inerenti i danni subiti dal patrimonio boschivo regionale ed elaborare una strategia di intervento efficace».

Una possibile soluzione l’ho proposta io, secondo la quale «è fondamentale agire con interventi che abbattano la complessità burocratica. È necessaria una deroga per le autorizzazione di esbosco per consentire l’accesso ai lotti sui quali intervenire, sia per le autorizzazioni per l’installazione delle gru a cavo, indispensabile per effettuare gli interventi di salvataggio del patrimonio boschivo». E ancora, «per sopperire al problema del costo del legname (di cui è stimato un calo dal 30 al 40 per cento) si potrebbero adottare fondi anticrisi, di rotazione e non, già a partire da questa finanziaria. Necessario anche l’apertura di un bando attrezzature». Inoltre  «diventa urgente la riapertura delle piste forestali e della viabilità di accesso alle malghe per non compromettere la stagione estiva».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.