Maltempo: piano straordinario per potabilità acqua Aviano

«La grave situazione del bacino idrico di Barcis è da tempo sotto gli occhi di tutti. La strada da intraprendere immediatamente è solo una: un piano straordinario per la rimozione degli alberi abbattuti dal maltempo di fine ottobre». Queste le mie dichiarazioni portando la questione all’interno del Consiglio regionale attraverso un’interrogazione rivolta al presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga.

«Da oltre un mese i cittadini di Aviano si trovano in una situazione a dir poco sgradevole, con l’acqua pubblica di fatto imbevibile. Una situazione nota non solo all’amministrazione comunale che per quanto ha potuto si è attivata, ma anche all’Azienda sanitaria. La possibile causa dell’odore sgradevole e del gusto amaro dell’acqua è dovuta agli alberi caduti all’interno del lago di Aprilis. In tutto ciò c’è una mancanza proprio da parte della giunta regionale che sui danni provocati dal maltempo di fine ottobre dello scorso anno è ferma alle briciole, 60 milioni stanziati a fronte di una stima dei danni che va oltre i 600milioni di euro. Di fatto molte comunità sono state lasciate tra le loro difficoltà. Il Comune di Barcis ha attivato, con proprie risorse, una prima fase di rimozione del materiale legnoso nel bacino idrico, ma questo intervento è stato interrotto per l’esaurimento delle risorse economiche stanziate. È necessario che la giunta Fedriga prenda in mano la situazione attraverso un piano straordinario, l’unico modo per risolvere la situazione». Accanto alla problematica della potabilità dell’acqua va evidenziato che «Barcis, con il suo lago, è una località turistica che ospita eventi sportivi internazionali. Bisogna fare i conti anche con questo aspetto, è necessario salvaguardare la stagione turistica. Se non si interviene subito, oltre ai cittadini che stanno già subendo questa situazione presto arriveranno pesanti contraccolpi anche per gli operatori turistici attivi nella zona».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.