Patto Stato-Fvg: no aut aut, ma scelte condivise

«La difesa del Fvg va perseguita attraverso una vera condivisione, non con aut aut che farebbero mancare una base solida di tutto l’arco politico regionale e darebbero quindi un significato diverso a quella che dovrebbe essere un’azione positiva per la nostra terra». Queste le mie parole commentando l’annuncio fatto oggi in conferenza stampa dal presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga.

«Il lavoro nell’interesse del Fvg è un obiettivo certamente comune a tutti e al quale il gruppo del Pd non si è mai sottratto. Prendiamo atto del percorso annunciato oggi dal presidente Fedriga sull’azzeramento dei contributi regionali per il risanamento della finanza pubblica, ma il documento non può avere la forma dell’ultimatum. Per arrivare a un risultato positivo è necessario avviare un percorso condiviso» . «Atti unilaterali che ci mettono di fronte a scelte già compiute non vanno in questo senso: se l’appello è quello di essere prima di tutto rappresentanti della nostra terra e parte di essa, la strada non può essere altro che quella della condivisione. Diversamente il documento diventerà un ulteriore elemento di divisione ai danni dei cittadini. Spero di sbagliarmi, ma ho l’impressione che la volontà di Fedriga sia quella di chiedere esclusivamente una firma a prescindere, non di scrivere un documento assieme».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.