Scuola: serve impegno forte di Fedriga sul Governo

«Che la situazione delle carenze di dirigenti scolastici sia critica è ormai assodato. Fedriga si impegni dunque a monitorare il crono programma del concorso e chiarisca con il governo nazionale anche la situazione dell’area amministrativa, anche questa in sofferenza». Queste le mie dichiarazioni annunciando un’interrogazione al presidente Fedriga e all’assessore competente, per chiarire come la Giunta interverrà, per quanto in suo potere, nei confronti del governo nazionale sulla carenza di dirigenti scolastici, «un problema nazionale che assume maggiori criticità in Fvg, in particolare nella provincia di Udine e Pordenone».

Inoltre, in questa situazione, «bisogna considerare la condizione dell’ufficio scolastico regionale, anch’esso sotto potenziato. Ecco pertanto – rilanciando l’autonomia scolastica già proposta in campagna elettorale – che l’idea di avviare un iter per prendere in carico, a livello regionale, l’ufficio scolastico è una direzione che assume sempre maggior forza».

Le proposte avanzate prevedono innanzitutto «risorse per fare formazione sugli uffici amministrativi per far fronte al progressivo crollo di organico che richiede uno spettro di competenze sempre più ampio. È inoltre importante che negli istituti compresivi, che sono i luoghi dell’alfabetizzazione digitale (elemento sempre più strategico a livello formativo), si possa supplire alla mancanza di tecnici informatici di laboratori con specifiche convenzioni».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.