Turismo: su Palapredieri oltre a buone intenzioni servono adeguati finanziamenti

«La volontà dell’amministrazione di non abbandonare il Palapredieri a Piancavallo è un punto di partenza, ma per arrivare ai necessari e attesi interventi per rendere la struttura funzionale e sicura dal punto di vista antisismico, rilanciando quindi la funzionalità la sua funzionalità è necessario un adeguato stanziamento». Quste  a margine della seduta odierna della 2ª commissione riunita per l’illustrazione e l’esame delle parti di competenza del ddl 165 Multisettoriale 2022.

«Lo stanziamento di 1,6 milioni a favore della struttura sportiva di Piancavallo per il suo utilizzo in occasione di Eyof 2023 come strutture per le gare su ghiaccio  è stato ridotto di un milione (spostato sul polo fieristico di Udine) a causa del rilevamento di criticità sismiche che richiedono interventi economicamente più importanti. Oggi, nel confronto in Aula, rispondendo alle nostre richieste, l’assessore Bini ha confermato la volontà della Regione di intervenire sul Palapredieri risolvendo anche la parte di criticità sismiche. Ma le risorse ora in capitolo non sono sufficienti per terminare l’intervento e rilanciare così l’operatività di una delle più importanti strutture sportive regionali montane. Per questo nel prossimo assestamento di bilancio depositerò un emendamento per chiedere lo stanziamento delle risorse necessarie per il completamento dell’intervento di ristrutturazione del Palapredieri».

Teniamoci in contatto

Lasciami i tuoi contatti per ricevere aggiornamenti sulle attività della campagna, sulle idee e le proposte delle prossime settimane.